Protofusione? Una non vale l'altra!


Le innovazioni tecnologiche spesso sono più repentine della capacità del mercato di capirne l’efficacia e soprattutto il beneficio che possono portare alla clientela.

Questo vale sicuramente anche per i processi di protofusione nella progettazione e realizzazione del gioiello.

La protofusione in resina, sta infatti già cedendo il passo a quella in cera, proprio perché quest’ultima permette di far fronte in modo migliore alle più recenti richieste di produttori e designer, in particolare:
"Grazie a questa tecnologia" rivela Stefano Zanotto "stiamo già da tempo proponendo soluzioni innovative e originali, ma soprattutto riusciamo a risolvere con successo problematiche di compatibilità tra progetto e processo realizzativo, semplificando quindi il processo di creazione del gioiello".